Vaporizzatore: tutti i vantaggi e i benefici

I vaporizzatori sono un’innovazione piuttosto recente ma che hanno fatto già breccia nei cuori dei fumatori con delle motivazioni molto convincenti: i vaporizzatori offrono benefici rispetto al fumo e rappresentano un’esperienza sicuramente più piacevole.

Con questo articolo vogliamo presentare i 5 benefici del vapore, spiegati da un’azienda specializzata in articoli per fumatori: Bernardi Alessandro e Figli!

Non ci resta che aprire bene le orecchie e provare a valutare i vantaggi del vaporizzatore!

Beneficio 1: è molto più salutare

Uno dei principali benefici nell’usare un vaporizzatore sta nel suo rappresentare un’esperienza più pura e salutare.

I vaporizzatori scaldano il contenuto al punto in cui il contenuto evapora, senza bruciare la materia.

La conseguenza? Che il vapore che si verrà aspirato non conterrà monossido di carbonio, catrame o altre tossine pericolose che diversamente sono presenti nel fumo.

Quando la materia brucia il fumo che si crea contiene circa l’88% di particelle estranee, il che significa che solo una piccola quantità di questi sono presenti nel fumo.

La maggior parte delle sostanze vengono distrutti dal calore durante il processo di combustione, mentre vengono rilasciate diverse particelle potenzialmente pericolose.

Quando la materia viene vaporizzata il valore della materia sale fino ad un 95% e il restante 5% è composto da sostanze NON nocive.

Il risultato finale? Un’esperienza decisamente più salutare e piacevole.

Beneficio 2: un risparmio a lungo termine

Come spiegato in precedenza, i vaporizzatori sono più efficienti quando si tratta di ottenere il massimo dalla sostanza che si vuole vaporizzare.

Alcune testimonianze dimostrano che una percentuale del 30/40% di efficienza maggiore dei vaporizzatori rispetto al fumo, questo significa che è sufficiente utilizzare una quantità inferiore della materia per ottenere gli stessi risultati desiderati con il fumo.

Se si considera l’efficienza superiore del 30% vorrà dire che potrai usare un terzo di materia in meno rispetto al nomale, ottenendo un consapevole risparmio in un determinato periodo di tempo.

Questo risparmio ti ripagherà della stessa spesa per l’acquisto del vaporizzatore, in alcuni casi anche in sei mesi a seconda delle abitudini di consumo.

Beneficio 3: addio posa ceneri maleodoranti

Vaporare non produce fumo denso e appiccicoso, diversamente dalla combustione.

Questo grazie all’assenza di catrame e di altre sostanze chimiche, tutto questo ha diversi vantaggi:

Prima di tutto, la vostra casa e i vostri vestiti non puzzeranno a lungo di fumo e, secondariamente, le operazioni diventeranno molto più discrete, dal momento che il vapore non permane a lungo e scompare piuttosto in fretta. Questo è uno dei vantaggi principali per chi ama vaporizzare in giro (una caratteristica tipica dei vaporizzatori a penna)

 Beneficio 4: dal semplice utilizzo e dosaggio

Diversamente da molti altri metodi di assunzione di qualsiasi materia, un vaporizzatore permette di controllare in maniera eccelsa il dosaggio.

L’effetto desiderato è facilmente raggiungibile grazie al fatto che i vaporizzatori funzionano a convenzione, la materia viene spesso vaporizzata evitando di degradare la materia come succederebbe  con la combustione, in questo modo potrai godere della tua materia al meglio, senza rischiare inutili sprechi!

Beneficio 5: La riservatezza come scelta di vita

Legato al discorso del forte odore, utilizzare un vaporizzatore è un’operazione del tutto discreta, soprattutto nel caso di quelli a penna.

L’odore non si stagnerà nei tessuti e negli ambienti ma permarrà per poco tempo, chiunque potrà dire che stai fumando ma la materia che hai scelto di fumare sarà ignota a tutti!

Come si può notare, i vaporizzatori hanno diversi vantaggi rispetto al fumo e in conclusione sono un’ottima rivoluzione di consumo del fumo.

Possono rappresentare un ingente investimento iniziale, ma con il tempo potrai vantarti di un investimento solido di cui non potrai fare a meno.